venerdì 27 dicembre 2013

Meteo, la tregua dura poco

 
 

Nel weekend ancora pioggia

«La tempesta di Natale si allontana finalmente dalla nostra Penisola, dopo aver provocato nubifragi, dissesti idrogeologici e danni per il forte vento specie al Nord e sulle tirreniche, ma lascia ancora qualche strascico al Nordest e al Centrosud con nubi e qualche pioggia in attenuazione nelle prossime ore».

L’analisi è del meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che prosegue: «La tregua però sarà breve, perché già sabato arriverà una seconda perturbazione, direttamente collegata a una nuova violenta tempesta di nome Erich che sta colpendo ancora una volta il Nordovest Europa, con venti fino a oltre 100km tra Scozia, Inghilterra, Normandia, Belgio, Olanda, raffiche anche di oltre 140km/h sul Galles, e danni e disagi nei trasporti».

«Per quanto riguarda l’Italia nuove piogge raggiungeranno il Nord, a partire dai settori occidentali e in estensione al Triveneto entro sabato sera - prosegue l’esperto - con nuove nevicate sulle Alpi mediamente oltre 800-1200m, ma localmente sin verso i 500-700m entro fine giornata».

Per San Silvestro dovrebbe invece tornare temporaneamente il bel tempo, salvo ultimi rovesci al Sud, ma a Capodanno una nuova perturbazione dovrebbe coinvolgere soprattutto il Centronord, con neve anche in collina sulle regioni settentrionali. «Attenzione infine al pericolo valanghe, particolarmente elevato nei prossimi giorni - concludono da 3bmeteo.com - a causa delle ingenti quantità di neve caduta nelle scorse ore, in particolare dai 2000m in su, che deve ancora stabilizzarsi e risulta umida e pesante, specie sotto i 2000m». Fare dunque molta attenzione ed evitare pericolosi fuoripista: questi i consigli degli esperti.

L'Eco di Bergamo - 27dicembre 2013