venerdì 21 febbraio 2014

Ponte Giurino ok, resta il nodo Algua


Nuove ordinanze per regolare la viabilità della nostra provincia. È riaperta al traffico la strada provinciale 61 nel comune di Vilminore di Scalve.

I tecnici di via Tasso, date le previsioni meteo di questo weekend e considerato che i versanti nevosi monitorati paiono in «condizioni di stabilità» hanno deciso, su indicazione nel geologo, di riaprire la strada.

I monitoraggi per la sicurezza del transito proseguiranno però anche nei prossimi giorni e la Provincia potrà valutare eventuali altre limitazioni al traffico.

Sempre in Valle di Scalve è stata riaperta anche la strada provinciale 294, che attraversa Schilpario e Vilminore di Scalve.

Buone notizie anche per la Valle Imagna dove è stata riaperta la strada provinciale 14 a senso unico alternato regolato da impianto semaforico. «Siamo soddisfatte. Ora il prossimo obiettivo sarà quello della riapertura definitiva del tratto stradale» hanno dichiarato gli assessori regionali Claudia Maria Terzi (Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile) e Simona Bordonali (Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione). Sono infatti stati ultimati i lavori di ripristino dei danni causati dall’alluvione del gennaio scorso, che aveva provocato un violento distacco di materiale roccioso e fango sul tratto della strada provinciale a Ponte Giurino, in Valle Imagna.

I lavori si erano resi necessari in particolare a causa dell’ingente frana caduta e dal cedimento del corpo stradale che è stato ripristinato. Al momento, grazie agli sforzi di Regione e Provincia di Bergamo, sono stati investiti 240.000 euro. Nella riunione della mattina si è discusso proprio dei tempi necessari e delle modalità per il ripristino completo a doppio senso di marcia. «È una questione di settimane, non mesi, e la Regione manterrà tutti gli impegni assunti», assicurano gli assessori.

Sempre in mattinata gli assessori Terzi e Bordonali, insieme alla collega di Giunta Viviana Beccalossi (Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo), hanno consegnato all’assessore Maurizio Del Tenno (Infrastrutture e Mobilità) una richiesta di interessamento per il reperimento delle risorse necessarie per la frana occorsa ad Algua in Val Serina ormai quasi 3 mesi fa.

Si tratta di un intervento complesso e costoso, di cui la Provincia potrebbe farsi carico per la parte stradale e la Regione per la sistemazione del compromesso versante della montagna, necessario per la sicurezza della strada stessa.

Il periodo straordinariamente lungo di precipitazioni su tutta la Lombardia ha creato diffusi disagi nelle vallate interessate che potranno essere affrontate con il generale ristabilimento delle condizioni metereologiche

L'Eco di Bergamo - 21 febbraio 2014