sabato 21 giugno 2014

A sette mesi dall’evento, continuano i disagi per gli abitanti della Valserina

 
La frana, caduta in prossimità della frazione di Rosolo il 2 dicembre dello scorso 2013, impedisce ancora tutt’oggi il transito di persone e automezzi, obbligando pendolari studenti e, con la stagione estiva, turisti e villeggianti, ad una lunga e disagevole deviazione.
Ancor peggio la situazione per le Aziende commerciali, artigianali e industriali per le quali le loro attività sono pesantemente condizionate sia nei rifornimenti di materie prima che nel trasporto di lavorazioni finite.
Ad una riunione, convocata a Serina all’inizio della primavera scorsa, da parte della Regione Lombardia era stata data l’assicurazione che erano stati messi a disposizione i fondi necessari al ripristino del ponte danneggiato in concomitanza con la bonifica della parete sovrastante a carico delle Amministrazioni Comunali della Valle.
Allo stato dell’arte non si hanno notizie certe né sull’avanzamento della bonifica e meno ancora sulle previsioni di ricostruzione del ponte.
Per questo motivo è stata indetta una nuova manifestazione per il giorno 25 giugno nel piazzale del mercato di Serina in concomitanza con la raccolta di firme per sollecitare la soluzione del problema che rischia di protrarsi ben oltre i tempi previsti e promessi.
La manifestazione è organizzata dal “Comitato frana S.P. 27” che da tempo raccoglie le lagnanze degli abitanti della Valserina.
Per dovere d’informazione riceviamo e alleghiamo il manifesto che ci è stato inviato.
Gallicus