sabato 6 giugno 2015

Parco Vivo 2015 sulle Orobie

L'Arera da Valcanale (foto L'Eco di Bergamo)

Natura, gastronomia e arte
Appuntamenti nella Conca di Oltre il Colle

Un’ottava edizione ricchissima: dalla natura all’enogastronomia, passando per le più emozionanti tradizioni locali e per un’impareggiabile biodiversità. Tutto questo è Parco Vivo 2015, la rassegna pensata dal Parco delle Orobie bergamasche per riscoprire le bellezze locali.
Primo appuntamento, il 13 e 14 giugno sulle pendici del Monte Grem per un intero week end «Dentro e Fuori le Miniere». Un cammino naturalistico e culturale che il Parco delle Orobie Bergamasche e PromoSerio hanno organizzato in collaborazione con il Comune di Gorno per approfondire tutti i segreti del patrimonio minerario locale, visitando il Museo delle Miniere di Gorno, il sito minerario Costa Jels e gli antichi roccoli posti lungo il percorso tra le meraviglie del Parco. Il tutto, con piacevoli soste al rifugio Grem, al Bivacco Telini e in malga per osservare da vicino la produzione della formagella locale. Due giorni di pura emozione che saranno replicati anche sabato 22 e domenica 23 agosto.
Il primo fine settimana di agosto, sabato 1 e domenica 2 agosto, sarà tutto dedicato alla scoperta dei lepidotteri sulle pendici del Monte Arera, uno dei più importanti santuari della biodiversità dell’arco alpino. Accompagnati da naturalisti del Museo di Scienze Naturali «E. Caffi» di Bergamo, sarà possibile scoprire le bellezze nascoste del Monte, trascorrendo una serata tra la dolcezza delle farfalle notturne e una giornata di escursione lungo il Sentiero dei Fiori e delle Farfalle per osservare piante rare e lepidotteri diurni. Un’immersione nella natura che sarà suggellata dalla cena con prodotti tipici al rifugio Capanna 2000.
Sarà la splendida Cattedrale Vegetale di Oltre il Colle, a ospitare, invece, domenica 9 agosto, «Come Angeli dal Cielo», appuntamento dedicato a tutti coloro che credono nella bellezza dei sogni. Trasportati dalle ali degli attori del Silence teatro, leggeri e delicati come angeli, gli spettatori saranno accolti da un’energia incontenibile che, grazie alla tensione di corpi sospesi tra cielo e terra, regalerà splendide emozioni e soffici ricordi.