lunedì 18 gennaio 2016

Mario Merelli, 4 anni fa l’addio a un simbolo dell’alpinismo orobico.


Nome storico dell'alpinismo bergamasco, punto di riferimento per centinaia di giovani che hanno deciso di affrontare la montagna, è scomparso sulle sue montagne.

Il 18 gennaio 2012, alle 8 di mattina, Mario Merelli ha compiuto il suo ultimo viaggio. Nome storico dell’alpinismo bergamasco, punto di riferimento per centinaia di giovani che hanno deciso di affrontare la montagna, è scomparso sulle sue montagne. Scendendo dal pizzo Scais, vicino al rifugio Brunone, è caduto finendo in un canale.

L’incidente è avvenuto mentre era insieme all’amico di sempre, l’ex presidente del Cai Paolo Valoti. A quattro anni di distanza vogliamo ricordare Merelli con la sua ultima intervista, rilasciata a VideoBergamo. L’alpinista racconta l’emozione di arrivare in cime a un ottomila e la libertà che la montagna sa offrire.

Bergamonews 18 gennaio 2016